lunedì, Marzo 4, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Calcio, Sarri: “Niente è...

Domani Bayern-Lazio, ritorno degli ottavi di Champions Roma, 4 mar. (askanews) – Proverà a...

Regolamento sugli imballaggi, c’è...

Concluso il negoziato iniziato stamattina, a breve i dettagli Bruxelles, 4 mar. (askanews) –...

Parlamento al voto su...

In commissione alla Camera opposizioni in ordine sparso:Pd a favore, M5s oggi astenuto...

Torino-Lione, si parte con...

Firmato protocollo d’intesa tra Regione Piemonte e Osservatorio Tav Roma, 4 mar. (askanews) –...
HomeAttualitàVertice Kishida-Yoon: nuova...

Vertice Kishida-Yoon: nuova era nelle relazioni Tokyo-Seoul

Premier giapponese: in questo giorno è arrivata la primavera

Roma, 16 mar. (askanews) – Le dichiarazioni di apertura al vertice Giappone-Sudcorea, che si è aperto oggi a Tokyo, sono state improntate a sottolineare la svolta in corso nelle relazioni tra i due paesi asiatici vicini. Il premier nipponico Fumio Kishida ha parlato di un “nuovo capitolo” diplomatico tra Seoul e Tokyo.

“Sono molto lieto di avere l’opportunità di aprire insieme un nuovo capitolo delle relazioni Giappone-Repubblica di Corea in questo giorno in cui è arrivata la primavera”, ha salutato Kishida sedutosi al tavolo dei colloqui con il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol. “Nella sessione plenaria – ha aggiunto – vorrei scambiare opinioni sul rafforzamento della comunicazione tra i governi in una vasta gamma di campi, tra cui politica, economia e cultura”.

Inoltre, riguardo al lancio di un missile balistico intercontinentale, con cui la Corea del Nord ha “salutato” stamani il vertice, ha affermato: “È un chiaro atto di provocazione che non può essere trascurato. Vorrei discutere (col presidente Yoon) di come promuovere ulteriormente la cooperazione tra Giappone e Corea del Sud e tra Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti in un contesto strategico difficile”.

Anche il leader sudcoreano ha parlato di un “nuovo inizio” nei rapporti tra Sudcorea e Giappone. “L’incontro con il primo ministro Kishida ha un significato speciale perché segnala ai popoli di entrambi i paesi che le relazioni tra la Corea del Sud e il Giappone, che si sono trovati in una situazione difficile a causa di varie questioni in sospeso, avranno un nuovo inizio”, ha detto Yoon. “Il Giappone, che condivide i valori universali dei diritti umani e dello stato di diritto, è un partner con cui intendiamo cooperare sulla sicurezza, sull’economia e sulle diverse agende globali. La necessità di collaborazione tra i due paesi in un momento in cui i valori della democrazia liberale affrontano serie sfide, è ancora più alto”, ha continuato il capo dello stato sudcoreano, portando a esempio il lancio odierno di un missile balistico intercontinentale da parte di Pyongyang: “Le minacce nucleari e missilistiche sempre più sofisticate della Corea del Nord rappresentano una sfida per la pace e per la stabilità non solo dell’Asia orientale ma anche della comunità internazionale tutta. I nostri due paesi devono lavorare a stretto contatto per affrontare con saggezza le minacce illegali e le sfide della comunità internazionale.”

Infine, Yoon ha concluso: “Credo che nell’incontro di oggi potremo avere una fruttuosa discussione sulla trasformazione del rapporto tra Corea del Sud e Giappone, finora stagnante, in un rapporto di cooperazione, convivenza e sviluppo. Continueremo a comunicare e a lavorare insieme per aprire una nuova era per le relazioni Corea del Sud-Giappone”.

Correlati

Milano, Consiglio comunale approva assestamento di bilancio

Finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di euro Milano, 27 lug. (askanews) – Il Consiglio comunale di Milano ha approvato la variazione di assestamento del bilancio 2023. Attraverso la manovra vengono finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di...

Meloni: la mafia non ha avuto l’ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...

Mafia, Meloni: non ha avuto ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...