venerdì, Luglio 19, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Gb, violenti scontri a...

(Adnkronos) - Notte di violenti scontri nella città inglese di Leeds innescata,...

Caldo e Covid, bollino...

(Adnkronos) - "Caldo e Covid, è bollino rosso per anziani e fragili"....

Sanità, al via il...

(Adnkronos) - Ha l'obiettivo di creare reti cliniche di monitoraggio che possano...

Ascolti tv, Temptation Island...

(Adnkronos) - Prime time di ieri sera a Canale 5 con 'Temptation...
HomeAttualitàImprese, CNA Federmoda:...

Imprese, CNA Federmoda: una su due prevede fatturato in calo nel 2024

Peggiora la crisi del settore moda

Si addensano i venti di crisi nel settore della moda: se l’anno scorso è stato complicato, le previsioni per il 2024 mostrano una tempesta, secondo i risultati di un’indagine condotta da CNA Federmoda su circa 600 aziende. Per l’esercizio in corso, il 50,2% delle aziende intervistate prevede una contrazione delle vendite, con una su cinque che ipotizza un calo significativo superiore al 20%.

Un deciso peggioramento rispetto ai dati dei bilanci dell’anno 2023, il 39,3% delle imprese ha registrato una diminuzione delle entrate, mentre il 39,1% ha registrato un aumento delle entrate; per il 2024, solo il 16,9% prevede un miglioramento dei ricavi. Per settore, quello della pelletteria è il più colpito, oltre il 62% delle imprese registrano un calo dei ricavi.

La crisi colpisce soprattutto i subfornitori (aziende che subappaltano ad altri marchi, poco più della metà del campione), con oltre il 57% che prevede un calo del fatturato, rispetto al 35% delle aziende a marchio proprio. I problemi più gravi segnalati dalle aziende sono il costo del lavoro (55,4% delle risposte), seguito dalla riduzione degli ordini (54,9%), dai prezzi delle materie prime (52,1%) e dai costi energetici (46,9%).

Ci sono buone notizie sul fronte dell’occupazione. D’altra parte, il 28,4% delle aziende ha ridotto il numero di dipendenti, raggiungendo un picco di oltre il 34% nel settore tessile. Tuttavia, l’utilizzo di fondi in eccesso è in aumento, con il 25,6% delle imprese che ne fa uso rispetto al 15,5% del 2023.

Tra le misure di sostegno indicate dalle imprese, il 62,7% ha proposto una riduzione dell’aliquota IVA per stimolare i consumi, una su cinque si è detta favorevole alla sospensione del credito e una su quattro ha chiesto la sospensione del pagamento delle imposte per almeno sei mesi e il rimborso graduale attraverso rate a tasso zero.

Il presidente nazionale Cna Federmoda, Marco Landi, ha dichiarato: “Dalla nostra ricerca emerge una situazione preoccupante, soprattutto per il mondo dell’artigianato e delle piccole imprese. Particolarmente critico risulta l’andamento dei laboratori che lavorano per conto di terzi, vale a dire l’ossatura della filiera produttiva nazionale. È proprio questo che le politiche pubbliche devono sostenere e incentivare se vogliamo tutelare un settore moda ricco in termini di occupazione, competenze, sostenibilità e valore aggiunto”.

Ciro Di Pietro

Immagine di master1305 su Freepik

L’articolo Imprese, CNA Federmoda: una su due prevede fatturato in calo nel 2024 proviene da Notizie dì.

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....