venerdì, Maggio 24, 2024

News e Investimenti

Breaking News

E’ morto il regista...

(Adnkronos) - E' morto il regista statunitense Morgan Spurlock, scomparso all'età di...

Bici, bus e birra:...

(Adnkronos) - Come gli altri anni, più degli altri anni. I candidati...

Hamas e il ragazzo...

(Adnkronos) - Un video shock. Immagini raccapriccianti che testimoniano, una volta ancora,...

Ucraina, Putin pronto a...

(Adnkronos) - Vladimir Putin sarebbe pronto a congelare la guerra con l'Ucraina...
HomeAttualitàPd Veneto: nostra...

Pd Veneto: nostra regione prima in Italia per rischio climatico

Favero:”Ma la Regione che cosa fa?”

Roma, 21 feb. (askanews) – “Il Veneto è tra le prime dieci regioni europee più esposte agli eventi meteorologici estremi e al cambiamento climatico da qui al 2050. La triste classifica la posiziona al quarto posto nella Ue e purtroppo prima tra le regioni italiane. A dirlo la prima analisi globale del patrimonio immobiliare e del territorio compiuta per gli investitori dal The Cross Dependency Initiative, ente leader mondiale nell’analisi del rischio climatico fisico. E gli effetti sono sotto gli occhi dei veneti: i canali di Venezia ridotti a rivoli d’acqua con difficoltà alla navigazione, i grandi fiumi come Po, Adige, Brenta, Piave ridotti a rigagnoli, scarsissima neve in montagna, il Lago di Garda mai così basso, smog delle città alle stelle e altissimo consumo di suolo. La tempesta Vaia pare non averci insegnato nulla”. Lo dichiara Matteo Favero, responsabile Ambiente Forum Pd Veneto.

“Non basta però lanciare l’allarme c’è da chiedere cosa si fa a Palazzo Balbi con la stagione irrigua alle porte serve partire subito con un piano d’emergenza concreto, con la programmazione di nuovi invasi di pianura – quelli idroelettrici in montagna sono impianti industriali con regole particolari e non semplici catini di riserva idrica, con interventi strutturali per cambiare radicalmente il volto dell’irrigazione, con la sensibilizzazione di cittadini e imprese per limitare il consumo di acqua, specie quella potabile”, conclude Favero

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....