lunedì, Giugno 24, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Comunali, centrodestra incassa Lecce...

(Adnkronos) - Il centrodestra prende atto della vittoria del centrosinistra nelle grandi...

Meloni riceve Orban: “Molti...

(Adnkronos) - E' durato circa un'ora e mezza il confronto a Palazzo...

A Ostia stop a...

(Adnkronos) - Niente disco né feste notturne negli stabilimenti di Ostia. Il...

Napoli, 14enne accoltellato alla...

(Adnkronos) - Lite alla partita di calcetto, 14enne accoltellato da un coetaneo...
HomeAttualitàLondra, Voci dell'amicizia:...

Londra, Voci dell’amicizia: in Dante, nel Medioevo e oltre

Roma, 17 feb. (askanews) – L’Istituto Italiano di Cultura di Londra ha presentato giovedì la lectio magistralis Voci dell’amicizia: in Dante, nel Medioevo e oltre, Con Camilla Bambozzi.

La lectio magistralis dal titolo “Voci dell’amicizia: in Dante, nel Medioevo e oltre” sarà condotta da Camilla Bambozzi, dottoranda in Studi italianistici (Studi danteschi) all’università di Leeds e membro del Leeds Centre for Dante Studies, le cui ricerche si concentrano sul rapporto tra Dante Alighieri e il sodale poeta e amico Cino da Pistoia.

Dopo una sezione introduttiva relativa all’argomento principale della ricerca, la lezione si incentrerà nello specifico sui concetti di amicizia e dialogo, e sulle varie modalità in cui questi aspetti sono in grado di modellare la vita e l’opera di Dante. Difatti, l’amicizia è per Dante un aspetto fondamentale per ciò che riguarda la costruzione della propria identità personale e poetica.

Guardare all’opera dantesca attraverso il filtro dell’amicizia offre una prospettiva affascinante e arricchente per molteplici aspetti: se da un lato ciò permette di inquadrare e contestualizzare l’autore nella realtà storica e letteraria del proprio tempo, dall’altro rappresenta un elemento di continuità con il presente.

L’obiettivo ultimo della lectio magistralis è quello di dimostrare l’inesauribile capacità di Dante di comunicare con il proprio pubblico, indipendentemente dalla distanza culturale e storica, e che l’opera dantesca può divenire un utile mezzo per comprendere la contemporaneità.

Camilla Bambozzi: conseguita la laurea in Italianistica presso l’Università di Bologna, con una tesi in Filologia e letteratura dantesca, supervisionata dal Professor Giuseppe Ledda, incentrata sul dialogo che si esplica negli incontri nella Commedia tra Dante Alighieri e i rappresentanti della poesia due-trecentesca, nel 2020 ha intrapreso il Dottorato di ricerca in Studi italianistici all’Università of Leeds, nel Regno Unito.

Il suo progetto di ricerca, condotto sotto la supervisione del Professor Matthew Treherne e della Professoressa Emma Cayley e finanziato dall”Arts and Humanities Research Council’ (consorzio WRoCAH) e dall’Università di Leeds, indaga e approfondisce il rapporto tra Dante e il contemporaneo poeta e amico Cino da Pistoia. E inoltre membro del Leeds Centre for Dante Studies, presso cui co-organizza il Leeds Centre for Dante Studies “Lunch Series”.

Durante il suo percorso di dottorato, ha presentato le sue ricerche presso numerosi convegni in Italia, nel Regno Unito e in Irlanda, come ad esempio l'”International Medieval Congress”, il “Congresso dantesco internazionale” e la “Society for Italian Studies Conference”.

Le sue pubblicazioni includono “Riletture e riscritture dantesche: la ricezione della ‘Commedia’ in contesti di emarginazione sociale’, in L’altro Dante. Processi di attualizzazione della ‘Commedia’. Atti del Seminario Internazionale di Studi 24-25 novembre 2021, a cura di Mario Cimini (Lanciano: Carabba srl), 2022, pp. 139-151 e una serie di recensioni per «L’Alighieri. Rassegna dantesca», «Lettere italiane» e «Reading Religion».

Ha inoltre esperienza nel campo dell’insegnamento scolastico e universitario e nell’organizzazione di eventi culturali, come ad esempio la serie di convegni “Dante Futures: New voices in Ireland and the UK”. Si ringrazia la United Italian Societies (UIS) per la preziosa collaborazione nell’organizzazione di questo evento.

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....