lunedì, Luglio 15, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Vaccini nei bambini, allarme...

(Adnkronos) - Stallo delle vaccinazioni pediatriche nel mondo, con coperture che restano...

Coppa America 2024, Argentina...

(Adnkronos) - L'Argentina vince la Coppa America 2024. Nella finale di Miami,...

Caso Morgan e Angelica...

(Adnkronos) - "Ok, va bene, vi racconto tutta la storia, la verità...

Brenda e Kelly, l’addio...

(Adnkronos) - "Sto ancora elaborando il mio enorme dolore per la perdita...
HomeAttualitàIn Italia caffè...

In Italia caffè vale 5,8mld, Lavazza e Zanetti in top 10 mondiale

Indagine Area Studi Mediobanca: in 2030 3,8mld di tazzine al giorno

Milano, 16 feb. (askanews) – Le grandi aziende italiane del caffè fatturano 5,8 miliardi di euro, il 55,5% è venduto all’estero (contro il 27,5% di export dell’intero settore alimentare). Le imprese di maggiore dimensione valgono il 69,1% delle vendite oltre confine, mentre quelle del Sud e Isole hanno una vocazione domestica con export limitato al 9,9%. E’ quanto emerge da un’indagine dell’Area Studi Mediobanca dedicata all’industria internazionale del caffè.

In Italia i player che fatturano oltre 10 milioni di euro sono 49. Sei aziende, per 605 milioni di ricavi, sono riconducibili a proprietà straniera. Lavazza e Massimo Zanetti Beverage, che insieme rappresentano il 4,1% della torrefazione del green coffee globale, sono nella top ten mondiale dei produttori di caffè.

“L’industria del caffè italiana – si legge nel report – restituisce una immagine di complessiva solidità tanto da meritarsi una valutazione pari a BBB che le consente l’attribuzione alla macrocategoria ‘investment grade’, ossia quella con la maggiore solvibilità”, viene evidenziato.

Nel mondo il mercato del caffè torrefatto nel 2022 è valutato 120 miliardi di dollari, per 170,8 milioni di sacchi da 60 kg, equivalenti a 3,1 miliardi di tazzine bevute ogni giorno su scala globale. L’Italia è settima come Paese consumatore: 95 milioni di tazzine di caffè sorseggiate ogni giorno, ovvero 1,6 in media per abitante. In termini pro-capite i Paesi del Nord Europa vantano i livelli più alti: 4,4 tazzine quotidiane per la Finlandia, 3,2 per la Svezia e 2,6 per la Norvegia. Nel prossimo futuro, con un aumento regolare delle quantità consumate e tassi di crescita tra l’1% e il 2%, il consumo mondiale potrebbe salire a 208 milioni di sacchi nel 2030, ovvero 3,8 miliardi di tazzine al giorno.

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....