martedì, Luglio 16, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Trento, turista straniero aggredito...

(Adnkronos) - Un turista straniero è stato aggredito questa mattina da un...

Ventimiglia, frustate ai migranti...

(Adnkronos) - Gli urla di scendere e li prende a frustate. Così...

Ucraina, Vance: “Se vincerà,...

(Adnkronos) - Se Donald Trump vincerà le elezioni, negozierà con la Russia...

Elon Musk pronto a...

(Adnkronos) - Il Ceo di Tesla, Elon Musk intenderebbe versare 45 milioni...
HomeAttualitàImperatore Giappone: prego...

Imperatore Giappone: prego per pace, aiutare persone in difficoltà

Naruhito concede prima udienza pubblica di massa da pandemia

Roma, 23 feb. (askanews) – Il “tenno” del Giappone Naruhito, in occasione del suo 63mo genetliaco, ha tenuto oggi il primo discorso pubblico dall’ascesa al trono il primo maggio 2019. L’imperatore ha espresso solidarietà per le persone che soffrono nelle guerre nel mondo e ha offerto preghiere per la pace.

Il simbolo del Giappone – questo il ruolo che la Costituzione nipponica assegna a quello che un tempo è stato il monarca-dio dell’impero – ha anche espresso partecipazione a coloro che in Giappone “hanno difficoltà nella loro vita quotidiana tra la pandemia e i prezzi che crescono”.

Naruhito è apparso nei giardini del Palazzo imperiale di Tokyo, dietro un vetro antiproiettile, assieme all’imperatrice consorte Masako, alla figlia ventunenne Aiko, al fratello minore e principe della Corona (primo nella linea di successione) Akishino, accompagnato dalla moglie e da una delle figlie. Tutti indossavano mascherine leggere bianche. Non era invece presente il giovane principe Hisahito, secondo in linea di successione ma probabile futuro imperatore.

All’udienza pubblica – che dal 2020 è stata sospesa per due anni a causa della pandemia Covid-19 – hanno potuto assistere soltanto 4.800 persone, selezionate in una lotteria tra le oltre 60mila che avevano fatto richiesta. Si tratta di una dimensione ancora limitata dalle restrizioni Covid: prima della pandemia l’udienza per il genetliaco del Tenno era aperta a tutti.

“Sono veramente grato per il fatto di poter celebrare in questo modo, per la prima volta con tutti voi, il mio compleanno”, ha detto Naruhito nel suo pbreve saluto alla folla. “Nell’inverno abbiamo avuto grandi navicate e freddo intenso, sono vicino alle persone che hanno subito del danni. Ma anche in questo freddo, percepisco ogni giorno di più che ci stiamo avviando alla primavera. Io mi auguro – ha continuato – che questa primavera sia pacifica per ognuno di voi. Prego per la salute e la felicità di tutti”.

L’imperatore ha elaborato di più il suo pensiero in una conferenza stampa tenuta nel Palazzo imperiale, nel giorno che è sì del suo compleanno, ma anche alla vigilia del primo anniversario dell’invasione russa dell’Ucraina. “Sento con forza l’importanza di pensare al di là del proprio singolo paese per impegnarsi in un dialogo che superi le differenze e porti a cooperare per risolvere i problemi”, ha detto l’imperatore. “Ognuno di noi – ha aggiunto Naruhito – è interpellato ancora una volta a contribuire nella costruzione di un mondo pacifico”.

In Giappone il Tenno è una figura esclusivamente simbolica in base alla Costituzione imposta dalle forze di occupazione statunitense nell’immediato dopoguerra e non ha alcun potere di natura politica. Gli è anzi preclusa la facoltà di incidere sugli equilibri politici. Questo, tuttavia, non gli impedisce di indicare, in maniera indiretta e generica, alcuni punti chiave. Per esempio, oggi dal balcone del Palazzo imperiale, ha evidenziato il fatto che “molte persone stanno avendo difficoltà nella vita quotidiana per la pandemia e l’inflazione”, in particolare “persone in posizioni vulberabili, anziane, con disabilità, che hanno bisogno di sostegno, oltre che persone in povertà, con i loro bambini”. Quindi ha definito “incoraggiante, io sono grato di saperle, che ci sono molti che sostengono queste persone in situazione vulnerabile”. Queste frasi avranno una ricaduta certamente sulle politiche del governo nipponico.

Sul fronte più “leggero, nella conferenza stampa, l’imperatore ha espresso gioia perché a giugno festeggerà i 30 anni di matrimonio con Masako, con la quale finora “abbiamo condiviso le nostre gioie e dolori”. Naruhito ha sottolineato come l’imperatrice consorte sia “un’importante presenza che mi sostiene nella vita quotidiana e aucluno con cui posso parlare sia di affari pubblici che privati”.

Masako è stata spesso nel cono dei riflettori negli anni precedenti all’ascesa al trono, per gli episodi di stanchezza psicologica che ha vissuto anche alla luce della difficoltà di dare un erede maschio alla dinastia. Dopo l’ascesa al trono, in molti si chiedevano se avrebbe retto alle pressioni che sono consuete perla coppia imperiale, ma il Covid-19 ha un po’ tolto le castagne dal fuoco rarefacendo le uscite pubbliche.

Con la fine della fase acuta dell’emergenza, anche la Casa imperiale però dovrà di nuovo dare un segnale di presenza. L’agenzia che ne gestisce le attività (Kunaicho), tendenzialmente, è molto protettiva e non fornisce un’esposizione ampia alla famiglia imperiale come accade in altre parti del mondo, per esempio la Gran Bretagna. Lo stesso sito internet del Kunaicho sembra venire dagli albori della rete. Tuttavia qualcosa sta per cambiare. Lo ha indicato oggi lo stesos imperatore: “E’ importante comunicare l’informazione sulla sulla famiglia imperale nei tempi giusti e in una maniera che sia favile da comprendere per costruire relazioni di fiducia con il pubblico attraverso scambi ripetuti”. In effetti la presenza dell’attuale imperatore, dopo l’intronazione, si è sentita pochissimo.

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....