lunedì, Marzo 4, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Calcio, Sarri: “Niente è...

Domani Bayern-Lazio, ritorno degli ottavi di Champions Roma, 4 mar. (askanews) – Proverà a...

Regolamento sugli imballaggi, c’è...

Concluso il negoziato iniziato stamattina, a breve i dettagli Bruxelles, 4 mar. (askanews) –...

Parlamento al voto su...

In commissione alla Camera opposizioni in ordine sparso:Pd a favore, M5s oggi astenuto...

Torino-Lione, si parte con...

Firmato protocollo d’intesa tra Regione Piemonte e Osservatorio Tav Roma, 4 mar. (askanews) –...
HomeAttualitàIl Tribunale di...

Il Tribunale di sorveglianza di Milano valuta se sospendere la pena a Cospito

La difesa chiede differimento pena

Milano, 24 mar. (askanews) – È in corso all’ospedale San Paolo di Milano davanti ai giudici del Tribunale di Sorveglianza l’udienza a carico di Alfredo Cospito, l’anarchico detenuto al 41 bis in sciopero della fame da 5 mesi contro il regime di carcere duro. Al collegio presieduto da Giovanna di Rosa, presidente del Tribunale di Sorveglianza di Milano, spetta decidere se accogliere o rigettare la richiesta della difesa, rappresentata dall’avvocato Flavio Rossi Albertini, di concedere all’anarchico il differimento pena con la formula degli arresti domiciliari da trascorrere nell’abitazione della sorella, a Pescara.

Nei giorni scorsi l’anarchico è stato trasferito dal carcere di Opera all’ospedale San Paolo dopo l’aggravamento delle condizioni di salute dovuto al lungo sciopero della fame. I giudici hanno deciso di celebrare l’udienza in ospedale proprio per scongiurare il rischio di ulteriori aggravamenti durante il trasferimento in tribunale. La decisone dei giudici è attesa al massimo entro 5 giorni da oggi.

Correlati

Milano, Consiglio comunale approva assestamento di bilancio

Finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di euro Milano, 27 lug. (askanews) – Il Consiglio comunale di Milano ha approvato la variazione di assestamento del bilancio 2023. Attraverso la manovra vengono finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di...

Meloni: la mafia non ha avuto l’ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...

Mafia, Meloni: non ha avuto ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...