lunedì, Marzo 4, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Ue, cosa prevede l’accordo...

Accolte eccezioni su obiettivi riuso, restano divieti plastica monouso Bruxelles, 4 mar. (askanews) –...

Calcio, Sarri: “Niente è...

Domani Bayern-Lazio, ritorno degli ottavi di Champions Roma, 4 mar. (askanews) – Proverà a...

Regolamento sugli imballaggi, c’è...

Concluso il negoziato iniziato stamattina, a breve i dettagli Bruxelles, 4 mar. (askanews) –...

Parlamento al voto su...

In commissione alla Camera opposizioni in ordine sparso:Pd a favore, M5s oggi astenuto...
HomeAttualitàGattinoni rieletto presidente...

Gattinoni rieletto presidente Federazione Turismo Organizzato

Avremo enormi sfide per il rilancio del comparto

Milano, 1 mar. (askanews) – Franco Gattinoni è stato rieletto presidente della Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio per un nuovo mandato quadriennale. L’Assemblea dei soci ieri sera ha infatti votato i 14 membri del Consiglio nazionale che poi per acclamazione hanno scelto di confermare Gattinoni alla guida dell’associazione. I vicepresidenti sono Adriano Apicella e Luca Patanè. Gli altri consiglieri sono Michele Cossa, Paola De Filippo, Piergiulio Donzelli, Antonella Ferrari, Simone Frigerio, Andrea Grisdale, Annalisa Raia, Secondina Ravera, Gianpaolo Romano, Renato Scaffidi e Gian Paolo Vairo. Il Consiglio emerso dalla votazione rappresenta, così come la Federazione, la pluralità dei segmenti del settore del Turismo organizzato: dai network al business travel, il turismo incoming e outgoing e il mondo dei servizi collegati.

“Nonostante l’impegno che mi aspetta – ha commentato Gattinoni – ho ritenuto doveroso confermare la mia disponibilità per dare continuità al lavoro straordinario fatto in questi ultimi anni, ma che è solo una base di partenza. E ringrazio tutti per la fiducia che mi è stata accordata. Avremo enormi sfide, temi molto delicati da affrontare in questa fase di transizione nella quale bisogna sostenere e accompagnare il tentativo di rilancio del comparto: dal rinnovo del contratto del lavoro al nodo della riduzione del cuneo fiscale e l’accesso al credito per le nostre aziende, dai rapporti con le compagnie aeree alla questione chiave della formazione sulle nuove competenze e dell’attrattività del settore per i giovani”.

“Affiancheremo le istituzioni a livello nazionale e locale per far in modo che il turismo organizzato conti di più e con la nostra presenza nell’associazione europea Ectaa proseguiremo anche il lavoro a livello internazionale. Le cose da fare sono tante e per questo serve un’associazione ancora più forte ed efficace nelle proprie azioni. Il lavoro del nuovo Consiglio, delle commissioni e di tutto lo staff sarà indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi. Al tempo stesso vorrei però ringraziare di vero cuore i consiglieri uscenti: colleghi straordinari, amici, che hanno lavorato giorno e notte per l’associazione e gli associati con impegno e dedizione. In particolar modo saluto con affetto l’uscita di Stefano Dall’Ara che come vicepresidente della nostra Federazione si è speso senza risparmiarsi mai nelle relazioni istituzionali che ci hanno portato ad ottenere importantissimi risultati durante i difficili anni di pandemia. Noi ci siamo – ha concluso Gattinoni – perché le nostre imprese, fatte di persone che mettono sempre il turismo al primo posto, meritano di essere supportate, ogni giorno, con impegno e passione”.

Correlati

Milano, Consiglio comunale approva assestamento di bilancio

Finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di euro Milano, 27 lug. (askanews) – Il Consiglio comunale di Milano ha approvato la variazione di assestamento del bilancio 2023. Attraverso la manovra vengono finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di...

Meloni: la mafia non ha avuto l’ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...

Mafia, Meloni: non ha avuto ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...