lunedì, Marzo 4, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Calcio, Sarri: “Niente è...

Domani Bayern-Lazio, ritorno degli ottavi di Champions Roma, 4 mar. (askanews) – Proverà a...

Regolamento sugli imballaggi, c’è...

Concluso il negoziato iniziato stamattina, a breve i dettagli Bruxelles, 4 mar. (askanews) –...

Parlamento al voto su...

In commissione alla Camera opposizioni in ordine sparso:Pd a favore, M5s oggi astenuto...

Torino-Lione, si parte con...

Firmato protocollo d’intesa tra Regione Piemonte e Osservatorio Tav Roma, 4 mar. (askanews) –...
HomeAttualitàFintech, Mangopay annuncia...

Fintech, Mangopay annuncia acquisizione società WhenThen

Per potenziare le capacità di pay-in

Roma, 23 mar. (askanews) – Mangopay, fornitore di infrastrutture di pagamento specifiche per le piattaforme, annuncia l’acquisizione di WhenThen, azienda con sede a Dublino specializzata in tecnologie per i pagamenti, che si occupa dell’accettazione dei pagamenti e dell’automazione delle operazioni di pagamento per le aziende online di tutto il mondo. Grazie alla tecnologia e alla connettività globale di WhenThen, Mangopay potrà ampliare rapidamente l’intera offerta sui pagamenti per creare un valore significativo per i clienti attuali, grazie a relazioni multiprocessore e a un maggiore livello di automazione.

Grazie a questa acquisizione, Mangopay continua a rafforzare le proprie capacità di prodotto e ad aggiungere nuovi flussi di ricavi impiegando le acquisizioni di WhenThen e Nethone in un’offerta completamente integrata.

Una soluzione di pagamento completa costruita interamente per le piattaforme. In un’unica integrazione, le tecnologie combinate di WhenThen e Mangopay daranno ai clienti della piattaforma:

Una potente orchestrazione dei pagamenti, che consente di effettuare un loro indirizzamento intelligente per ridurre i costi, eliminare le barriere al checkout e aumentare i tassi di conversione su tutti i metodi di pagamento. L’aumento dei tassi locali di conversione al checkout e il soddisfacimento delle aspettative dei clienti attraverso l’aggiunta immediata di metodi di pagamento ai flussi di checkout con un semplice clic, grazie a una dashboard self-service. La conservazione e l’accesso sicuri ai dati delle carte dei clienti tramite un caveau nativo in cloud certificato PCI DSS Level 1 che non solo tokenizza le carte dei clienti, ma abilita anche i token di rete (Visa, Mastercard, AMEX) e l’aggiornamento automatico delle carte, assicurando che le piattaforme abbiano sempre in archivio i dati più recenti delle carte dei loro clienti. L’automatizzazione delle operazioni di pagamento manuali, che richiedono molto tempo, attraverso una dashboard centrale di Payment Insights and Operations, che consente di sbloccare i ricavi nascosti risolvendo le inefficienze e i problemi legati ai pagamenti, come le controversie, i rimborsi, i rifiuti e le transazioni non andate a buon fine.

Romain Mazeries, CEO di Mangopay, commenta: “Mentre la platform economy continua a crescere, la creazione di esperienze di pagamento straordinarie rimane un fattore chiave per i nostri clienti attuali e potenziali. L’acquisizione di WhenThen consente a Mangopay di accelerare rapidamente le proprie capacità di pagamento, fornendo al contempo le migliori esperienze di pagamento sul mercato. Rappresenta un asset strategico per i nostri piani di crescita, dopo l’acquisizione di Nethone nel 2022 che ha rafforzato le nostre capacità antifrode. Ci impegniamo a servire i nostri clienti di lungo corso, come Vinted, LeBonCoin, Chrono24, Wallapop e molti altri, con funzionalità migliorate e tecnologie modulari che soddisfino al meglio le loro esigenze”.

“Siamo estremamente entusiasti di unirci al viaggio di Mangopay e diventare il prossimo leader globale dei pagamenti per le piattaforme”, aggiunge Kirk Donohoe, ex co-fondatore e CEO di WhenThen, ora Chief Product Officer di Mangopay. “Le aziende basate sulle piattaforme, grandi e piccole, cercano flessibilità nel modo in cui costruiscono e gestiscono il loro portafoglio di pagamenti, mentre si sforzano di raggiungere i propri obiettivi di crescita e di fatturato. Per troppo tempo hanno dovuto adottare un approccio ai sistemi di pagamento uguale per tutti. Noi vogliamo dare loro più controllo, flessibilità e scalabilità”.

L’intero team e i prodotti di WhenThen si sono ora completamente integrati con Mangopay e opereranno sotto il marchio Mangopay.

Con l’ingresso in qualità di Chief Product Officer, il co-fondatore di WhenThen Kirk Donohoe diventa l’inserimento più recente nel Comitato Esecutivo di Mangopay, che nell’ultimo anno ha visto l’arrivo di diversi nuovi senior executive del mondo dei pagamenti e dei marketplace, tra cui il CTO Ronen Benchetrit (ex-Zopa, Bumble), il CRO Luke Trayfoot (ex-PayPal), il General Counsel Olympe Leflambe (ex-Ebay), il CFO Carlos Sanchez Arruti (ex-Amazon) e il CEO di Nethone Hubert Rachwalski.

Correlati

Milano, Consiglio comunale approva assestamento di bilancio

Finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di euro Milano, 27 lug. (askanews) – Il Consiglio comunale di Milano ha approvato la variazione di assestamento del bilancio 2023. Attraverso la manovra vengono finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di...

Meloni: la mafia non ha avuto l’ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...

Mafia, Meloni: non ha avuto ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...