sabato, Aprile 13, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Turismo, nel 2024 per...

La catena di alberghi sul mare amplia l’offerta e apre al lusso Milano, 13...

Open d’Italia Disabili, al...

Nel giro finale in palio anche il titolo italiano Roma, 12 apr. (askanews) –...

Arabia Saudita, un volo...

Le proposte Visit Saudi per la destinazione a più rapida crescita Milano, 12 apr....

Salone Mobile, il meglio...

Alla Brussels House arredi e oggetti in chiave sostenibile Milano, 12 apr. (askanews) –...
HomeAutoprodottiBCE-EIOPA, promuovono linee...

BCE-EIOPA, promuovono linee guida per colmare vuoto assicurativo su clima

Le due Autorità chiedono di incentivare maggiore uso di polizze

BCE ed EIOPA, l’Autorità Europea di Vigilanza su Assicurazioni e fondi pensionistici, raccomandano di aumentare la copertura assicurativa per famiglie e imprese in caso di perdite causate da “disastri climatici”.

In un rapporto congiunto, le due Autorità hanno osservato che la copertura è attualmente limitata a 1/4 del danno causati da questi eventi e che gli scoperti dovrebbero aumentare con l’accelerazione del cambiamento climatico.

Secondo la BCE e l’EIOPA, questa mancanza di protezione assicurativa comporta rischi per la stabilità finanziaria e l’economia. E ancora, secondo le due Autorità, alcuni assicuratori potrebbero scegliere di ridurre la copertura e interrompere il rimborso per alcuni tipi di catastrofi, ampliando il divario.

BCE ed EIOPA spiegano perché ritengono che la mancanza di assicurazioni contro i rischi climatici possa danneggiare la stabilità economica e finanziaria. “Se le perdite non sono coperte la velocità con cui imprese e famiglie possono riavviare le loro attività viene diminuita, rallentando la ripresa economica”.

I problemi persistenti nella catena di approvvigionamento potrebbero anche portare a effetti a catena da azienda ad azienda, compromettendo la capacità delle stesse di rimborsare i prestiti e aumentando il rischio di credito per le banche, secondo lo studio congiunto.

Le due Autorità hanno notato che gli assicuratori dovrebbero progettare politiche per incoraggiare le imprese familiari per ridurre il rischio, ad esempio attraverso sconti e aggiustamenti per migliorare la copertura.

Potrebbe anche esserci un aumento dell’uso di “bond legati a catastrofi” per trasferire il rischio agli investitori a sostegno della copertura assicurativa. Secondo le due Autorità i Governi dovrebbero approntare partnership pubblico-privato e meccanismi di riassicurazione per coprire parte dei costi in cui gli assicuratori potrebbero incappare in eventuali disastri maggiori.

Secondo BCE e EIOPA, per assicurare l’uso efficiente di fondi pubblici gli Stati dovrebbero anche prevedere forti incentivi per assicurazioni che coprano questi rischi. Il documento congiunto pubblicato oggi fa parte dell’Agenda della BCE sul clima, si legge in una nota, e nelle sue attività su questo versante.

Giovanni Lombardi Stronati

Correlati

Intesa Sanpaolo colloca con successo bond dual tranche da 2 mld, ordini per 5 mld

Gli investitori hanno riconosciuto l'ottima qualità del credito Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo ha emesso con successo 2 mld di euro di obbligazioni dual tranche sul mercato istituzionale, con un portafoglio ordini di 5 mld di euro. Nel dettaglio, informa una nota, si...

Tecnologia Green, Urso: Piano Transizione destina 13 mld in crediti fiscali alle imprese

Risorse destinate ai Piani d'innovazione tecnologica digitale e green “Nella manovra economica di fine anno per il 2024 e per gli anni successivi, tutte le risorse che abbiamo individuato insieme al collega Giancarlo Giorgetti saranno destinate alla riprogrammazione dei fondi...

Imprese, Giorgetti: dobbiamo correggere nostri punti debolezza

Regolamenti e burocrazia Ridurre la burocrazia per incoraggiare i capitali stranieri ed evitare la fuga delle nostre imprese. È questo il rinnovato impegno espresso dal ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti a margine dell'incontro "Selecting Italy 2024" a Trieste. “Questo è un problema. Dobbiamo...