lunedì, Luglio 22, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Trump: “Biden non ha...

(Adnkronos) - "Biden non ha mai avuto il covid. Ora dimenticherà di...

Kamala Harris, vietato sbagliare:...

(Adnkronos) - La rinuncia di Joe Biden alla candidatura per le elezioni...

Temporali e forti piogge...

(Adnkronos) - Dopo le forti ondate di calore, ora è il maltempo...

Roma, tre evasi da...

(Adnkronos) - Tre minori tunisini sono evasi dal carcere minorile di Roma...
HomeAutoprodottiFesta dei Fiori...

Festa dei Fiori al Decumano del Mare

Lo scorso 25 maggio in via de Marinis al centro storico di Napoli si è consumato l’ennesimo atto di violenza inaudita che ha sconvolto la comunità di questa parte della città che oggi viene riconosciuta come “Decumano del Mare”. Cinque ragazzi coinvolti in una violentissima rissa sono stati accoltellati. Uno di questi ragazzi era solo un passante.

In risposta all’ennesimo atto di violenza il prossimo 8 giugno al Decumano del Mare si terrà la “Festa dei Fiori”.  L’iniziativa, promossa dall’associazione “Decumano del Mare”, vuole raccontare che il territorio è tutt’altro che violento o pericoloso, al contrario vanta una comunità attiva e propositiva.

L’associazione organizza una giornata di pulizia accurata dell’area, si propone di piantare centinaia piante da fiore. Sarà aperto il dibattito pubblico sulla questione “Decumano del Mare”.

L’obiettivo principe di questo evento nonché dell’associazione è di far incontrare e far collaborare tutte le realtà che vivono e animano il Decumano del Mare. Si chiede sostegno a tutta la cittadinanza attiva e sensibile affinché questo evento possa avviare questo percorso.

Hanno già dato l’adesione alla manifestazione: resistenti, attività commerciali, la Parrocchia di San Giovanni Maggiore, l’associazione Artèteka, l’associazione Artenhope  l’università ” l’ Orientale”. Si vuole rispondere all’odio con l’amore e trasformare “Il Decumano del Mare” in un luogo dove seminare, coltivare, curare e raccogliere speranza, cultura, bellezza, piacere e partecipazione.

Dalle ore 10:30 alle 14:00, i volontari si riuniranno a Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli per pulire e lavare la piazza e le aree circostanti.

Nel pomeriggio, dalle 16:30, ci si dedicherà alla piantumazione dei fiori. Rampe San Giovanni Maggiore, Vico San Giovanni, calata Santi Cosma e Damiano, Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli e Largo Bianchi Nuovi le aree interessate sino a questo momento dall’evento, ma altre strade si stano unendo all’iniziativa.

A Largo San Giovanni Maggiore alle ore 19:00 “microfono aperto” per ascoltare la voce di chiunque abbia il desiderio di esprimere il proprio pensiero e sentire. Come a Hide Park a New York, uno Speaker Corner dove si darà libera voce a liberi pensatori.

Alle istituzioni viene chiesto di riattivare il tavolo per lo sviluppo per il Decumano del Mare, un tavolo che per anni ha permesso importanti cambiamenti, ma che la nuova giunta per ora non ha ancora ritenuto importante convocare.

A tutti viene chiesto di portare una pianta da fiore. “Mettete fiori sui vostri balconi” è lo slogan che l’associazione ha lanciato per sensibilizzare la comunità. 

L’articolo Festa dei Fiori al Decumano del Mare proviene da Notiziedi.it.

Correlati

Fare business e valorizzare il patrimonio culturale: ecco le nuove frontiere del turismo

A Napoli dal 5 al 7 giugno conferenza internazionale del progetto europeo di ricerca e innovazione Horizon 2020 Be.CULTOUR Rigenerare e valorizzare il patrimonio culturale, responsabilizzando le comunità locali e potenziando le loro capacità imprenditoriali per co-creare e testare innovazioni...

Imprese, per Harmonic Innovation Group integrazione con EHT Holding

60 milioni di capitali raccolti tra finanziamenti di importanti Operatori e investimenti di privati, imprese e Istituzioni L’Assemblea generale degli azionisti di Harmonic Innovation Group Società Benefit ha approvato la fusione con EHT Holding, Consorzio catanese che riunisce 80 aziende,...

Ambrosio (FdI); “Stop alla concorrenza sleale”

“Per un mercato europeo più giusto e concorrenziale, è necessario tutelare il mercato unico, il tessuto produttivo europeo, e fermare la concorrenza sleale sia all’interno che all’esterno dell’Unione Europea”. È quanto dichiarato da Antonio Ambrosio, vice coordinatore provinciale di Fratelli...