lunedì, Maggio 27, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Morte Angelo Onorato, aperto...

(Adnkronos) - La Procura di Palermo ha aperto, come si apprende, un...

Hit mondiale degli scienziati...

(Adnkronos) - Vanta 230.160 citazioni, 1.761 pubblicazioni e un H-index - indicatore...

Roland Garros, Sinner mette...

(Adnkronos) - Esordio vincente per Jannik Sinner al Roland Garros, seconda prova...

Torna Riminiwellness, innovazione per...

(Adnkronos) - Mette al centro l'innovazione con un focus sulla longevità, esplorando...
HomeAttualitàBakhmut, "ritiro tattico...

Bakhmut, “ritiro tattico limitato” ucraino per sfinire Wagner

Così analisi militari. Austin: anche se cadesse, non cambia sorti

Milano, 6 mar. (askanews) – Sembra che le forze ucraine stiano “conducendo un ritiro tattico limitato” nella parte orientale di Bakhmut, per sfinire le truppe di Mosca. E continuano a “infliggere perdite elevate alle forze russe, in avanzata”, afferma l’Istituto per lo studio della guerra (Isw)con sede negli Stati Uniti nel suo ultimo aggiornamento: “è ancora troppo presto per valutare le intenzioni ucraine riguardo a un completo ritiro dalla città” si afferma, e per dire quali siano le intenzioni dell’Ucraina. La difesa di Bakhmut “rimane strategicamente valida” e potrebbe perseguire “un graduale ritiro dai combattimenti per esaurire le forze russe attraverso la continua guerra urbana”.

Intanto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha reso omaggio ai combattenti nel Donbass, mentre le sue forze sono sottoposte a pressioni sempre più intense nella città-fortezza, dove la battaglia è infernale e prosegue ormai da oltre sei mesi. Bakhmut “è una delle battaglie più dure. Dolorosa e stimolante”, ha detto Zelensky nel suo discorso notturno.

Le truppe russe continuano a tentare di circondarla, cercando di interrompere le linee di comunicazione e di rifornimento. Ma anche sull’altro lato c’è fortissima tensione: le linee del fronte, vicino a Bakhmut, potrebbero crollare se i mercenari russi della Wagner non riceveranno le munizioni promesse da Mosca a febbraio, dice il capo del gruppo Evgenij Prigozhin: punti di vista evidentemente divergenti tra il Cremlino e la milizia.

“È improbabile che le forze russe assicurino rapidamente significativi guadagni territoriali quando conducono la guerra urbana, che di solito favorisce il difensore e può consentire alle forze ucraine di infliggere perdite elevate alle unità russe in avanzamento, anche se le forze ucraine si stanno attivamente ritirando”, afferma l’Istituto per lo studio della guerra.

L’Isw ha affermato che le forze russe dovranno ancora combattere attraverso il centro di Bakhmut sulla sponda occidentale del fiume Bakhmutka, che è fortemente difeso e favorirà le forze ucraine. Nei giorni scorsi il consigliere di Zelensky, Aleksander Rodnyansky aveva messo in guardia da eventuali ritiri ucraini: “non mancherà una controffensiva” aveva detto in una intervista alla Cnn.

La guerra urbana a Bakhmut potrebbe degradare ulteriormente: le forze miste russe – mercenari ed effettivi – sono già esauste. In un modo simile a quello causato dal ritiro combattente dell’Ucraina dalla linea Severodonetsk-Lysychansk, che ha effettivamente posto fine alle operazioni offensive russe nelle oblast’ di Lugansk e Donetsk nell’estate del 2022.

E comunque anche se fosse una caduta per Bakhmut, “non significherebbe che la Russia ha cambiato le sorti della guerra”. Così la pensa il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin che ha affermato che la città-fortezza ucraina ha un’importanza più simbolica che operativa e ciò non vorrebbe dire necessariamente che Mosca abbia riacquistato lo slancio nel suo sforzo bellico durato un anno.

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....