venerdì, Luglio 19, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Giornalisti, è morto Luca...

(Adnkronos) - E' morto, dopo una malattia, Luca Cifoni, giornalista economico del...

Sanremo 2025, slittano ufficialmente...

(Adnkronos) - Il Festival di Sanremo "si terrà dall’11 al 15 febbraio...

Choc in carcere, detenuto...

(Adnkronos) - Lite tra compagni di cella: detenuto sgozzato e ucciso. Choc...

Cinghiali, Lollobrigida: “Anche l’esercito...

(Adnkronos) - Anche l'esercito in campo contro la "proliferazione indiscriminata dei cinghiali"....
HomeAttualitàAl via il...

Al via il tour dello stand up comedian Pierluca Mariti (Piuttosto_che)

“Ho fatto il classico” in 5 città europee

Roma, 8 mar. (askanews) – È uno degli stand up comedian più famosi del web ma a Pierluca Mariti, in arte @Piuttosto_che, la definizione di influencer sta semplicemente troppo stretta. Dopo un tour estivo che lo ha visto protagonista nei club e nei festival di tutta Italia, è approdato in meno di un anno nei più importanti teatri italiani collezionando oltre 30 date sold out da nord a sud. Ora è pronto a calcare i palchi di ben 5 città europee per 7 date del suo spettacolo “Ho fatto il Classico”: un reading che combina monologhi comici con momenti di improvvisazione, qualche incursione didattica e fugaci passaggi emotivi. Queste le date: 17 marzo BERLINO – Babylon, 24 marzo BARCELLONA – Golem’s Teatre (sold out), 25 marzo BARCELLONA – Teatre El Maldà, 23 aprile (sold out) e 24 aprile BRUXELLES – Tricoterie, 25 aprile PARIGI – Apollo, 22 maggio LONDRA – Comedy Store. Biglietti su www.wereading.it.

Spassoso, arguto, irriverente, Pierluca Mariti porta sul palco la creatività e l’ironia che lo hanno reso da subito popolare e apprezzato su Instagram dove il suo profilo conta oramai più di 225 mila follower, una community fedele e appassionata, riunita anche in gruppi Telegram e pronta a contendersi i biglietti del suo tour.

Fra Ludovico Ariosto e Britney Spears, Ho fatto il Classico è una lettura antologica, ironica e dissacrante dei grandi classici onnipresenti nei programmi scolastici italiani, per guardarli con la lente dell’attualità, senza la pretesa di voler trarre grandi insegnamenti di vita, ma piuttosto con la voglia di ridere del presente in un viaggio attraverso le parole del passato.

Già candidato nel 2022 ai Diversity Media Awards come “creator dell’anno” e protagonista nel 2023 degli account social del Festival di Sanremo, sul suo profilo Instagram Pierluca Mariti @Piuttosto_che offre la ricetta del buonumore grazie a un mix di balli amatoriali, ricette finite male, parodie e poste del cuore che non risolvono problemi. Partendo dalla sua prospettiva di trentenne alle prese con la vita quotidiana, @Piuttosto_che racconta il cambiamento nella società indagando le relazioni, i diritti, le questioni di genere e la cultura pop attraverso un racconto leggero e ironico, all’occorrenza con la dovuta serietà. “Fa ridere ma anche riflettere”, come si suol dire.

È così che Ho fatto il Classico è un irresistibile ibrido fra recitazione, scrittura e improvvisazione che crea collegamenti sorprendenti tra la contemporaneità e le opere del passato. Astolfo che recupera il senno dell’Orlando furioso ci ricorda che alla fine la bussola si può ritrovare, Puccini ci insegna a non abbandonarsi ad attese infinite in amore perché spesso finiscono male, l’inno d’Italia viene rivisto in un’ottica più attuale, soprattutto alla luce degli scossoni politici dell’ultimo anno, in Italia e non.

Uno show senza pretese letterarie o filologiche in cui molti potranno riconoscersi, ma anche un modo per @Piuttosto_che di sfondare la quarta parete rappresentata dallo schermo dello smartphone per raccontarsi anche dal vivo. Perché “ride bene chi ride di sé”.

Lo spettacolo è in lingua italiana. Il tour è prodotto dall’associazione culturale We Reading, progetto di letture non convenzionali diffuso in diverse città italiane.

BIO PIERLUCA MARITI Classe 1989, diplomato classico e giurista pentito, Pierluca Mariti ha lavorato per sette anni come manager in una multinazionale. Poco prima della pandemia ha deciso di rispolverare la sua mai sopita passione, l’intrattenimento, prima con la stand up comedy, poi attraverso il proprio profilo Instagram, @piuttosto_che. Quello che era nato come un passatempo creativo, in pochi mesi, ha assunto le dimensioni di un vero e proprio lavoro. Il simbolo più esemplificativo del suo approccio “fa ridere ma anche riflettere” è “Tell Mama”, la rubrica più amata dalla sua community: una serie di Instagram stories in cui Pierluca risponde ironicamente a questioni di cuore e non solo. Una rubrica che viene riproposta anche nella parte finale dei suoi spettacoli, rispondendo alle domande che il pubblico gli scrive sui bigliettini. Proprio come si faceva alle assemblee di istituto del liceo.

Oltre alla creazione dei contenuti sui social, Pierluca ha pubblicato diversi articoli per il quotidiano Domani, ha partecipato a podcast e programmi radio (non ultimo “Piuttosto Che”, di cui è stato co-conduttore su Radio Lattemiele nella primavera 2022) e ha firmato il monologo “È da femmina” per il TedX di Ferrara. Ha una newsletter con cui tiene aggiornata la community sulle sue letture preferite, i film e i migliori ascolti. Nel 2023 è protagonista dei canali social di Sanremo Rai con Durex per raccontare la musica come veicolo dei cambiamenti sociali e di costume.

WE READING We Reading è progetto di lettura non convenzionale diffuso in diverse città italiane. È un nuovo modo di vivere la parola scritta attraverso la voce e lo stare insieme.

Sono incontri in cui un lettore sceglie secondo il proprio gusto l’autore o il tema dell’incontro e come impostarlo: dalla semplice lettura al dialogo, fino alla performance. Musicisti, giornalisti, lavoratori, artisti, docenti, studenti: ogni stagione mira a rappresentare il panorama culturale della città che la ospita. Ogni spettacolo è inedito e crea un’intimità tra l’ospite e il pubblico, che accede gratuitamente agli spettacoli, rompendo la quarta parete del palcoscenico.

We Reading è anche un portale, un network di gruppi di ragazzi, tutti volontari, che scelgono di riproporre questa forma di spettacolo nella propria città. Oggi We Reading è presente con rassegne continuative su Bologna, Milano, Torino, Roma, Cesena, Terni. Organizza 2 festival (We Reading Festival nazionale in primavera e Uni Reading in autunno), produce e circuita spettacoli propri. Lavora in sinergia con istituzioni, associazioni e attività del territorio allo scopo di fornire una proposta artistica e di promozione culturale delle città e dei territori sempre più di valore. Nata nell’estate 2016, a oggi l’associazione We Reading Aps ha realizzato oltre 450 spettacoli, coinvolgendo più di 280 lettori/performer, 20 concerti live, prodotto 10 festival, lavorato su più di 50 location, 25 città e regioni, prodotto e circuitato spettacoli teatrali e offerto percorsi di Tirocinio per studenti.

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....