lunedì, Giugno 24, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Meloni riceve Orban: “Molti...

(Adnkronos) - E' durato circa un'ora e mezza il confronto a Palazzo...

A Ostia stop a...

(Adnkronos) - Niente disco né feste notturne negli stabilimenti di Ostia. Il...

Napoli, 14enne accoltellato alla...

(Adnkronos) - Lite alla partita di calcetto, 14enne accoltellato da un coetaneo...

Webuild con le campionesse...

(Adnkronos) - “We dream, we build, we win” è il fil rouge...
HomeSanitàVIDEO | Aism,...

VIDEO | Aism, ‘PortrAits’ diventa uno spot tv sulla sclerosi multipla

ROMA – Dal 26 maggio sui canali Rai andrà in onda la campagna PortrAIts che segna l’inizio della Settimana Nazionale dedicata all’informazione e sensibilizzazione sulla sclerosi multipla. Da mostra all’aperto a spot TV: questa l’evoluzione di PortrAIts, una campagna di sensibilizzazione che racconta storie di persone con SM, frammenti di vita e aspetti poco visibili della sclerosi multipla (SM).

Con questa campagna, promossa da Aism sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, parte la Settimana Nazionale della SM di Aism 2024.

Lo spot televisivo, in onda dal 26 maggio sui canali RAI, ha come protagonista Clara, persona con SM di Torino e volontaria Aism. Il suo sintomo invisibile è la fatica cronica, uno di quelli più comuni nella sclerosi multipla e invalidanti. In un recente studio internazionale condotto da Proms, di cui Aism è uno dei leader, su 5.000 persone con SM nel mondo, infatti, oltre l’80% dei rispondenti ha segnalato la fatica come un qualcosa che impatta significativamente sulla qualità della vita. Parlandone, le stesse, lo definiscono come un: ‘sentirsi fisicamente o cognitivamente stanchi, anche appena svegli, e non migliora con il riposo’.

Clara stessa spiega: “È come una forza invisibile che ti impedisce di fare ciò che vorresti, di dire alle tue gambe di fare quel passo, di alzarti da quella sedia”. Ecco perché, nello spot, Clara si trova in ufficio, immobilizzata, come se delle corde invisibili la trattenessero sulla sedia, mentre i colleghi, con sguardi indifferenti, non comprendono cosa le stia succedendo; esattamente ciò che potrebbe accadere nella vita reale.

Secondo un’indagine Doxa, l’80% degli italiani sa che la SM è una malattia neurologica; tuttavia, mentre i sintomi visibili sono noti alla popolazione, quelli invisibili sono quasi sconosciuti, come la perdita di memoria (24%), la depressione (34%), i disturbi visivi (36%) e la difficoltà a concentrarsi (37%). “PortrAIts ha una forza comunicativa enorme. Ha la capacità di svelare lati nascosti di questa malattia, costringendola a gettare la maschera. Grazie all’intelligenza artificiale sono stati svelati i sintomi invisibili della SM.

E sono stati messi in mostra, letteralmente. PortrAIts nasce con l’obiettivo di colmare la grande lacuna di conoscenza, e quindi di sensibilizzare, sui sintomi invisibili della sclerosi multipla. Grazie a tutte le persone con SM che si sono messe in gioco, partecipando con gli esperti a ‘istruire’ l’Intelligenza Artificiale, sono state generate immagini potenti, capaci di smuovere attenzione e sentimenti”, spiega Francesco Vacca, presidente nazionale Aism.

LA CAMPAGNA PORTRAITS

Ma la campagna non si ferma qui. Vivrà anche sul sito dedicato www.portraitsm.it, dove sarà possibile conoscere non solo la storia di Clara, ma anche quelle di tutti i protagonisti che condivideranno la loro esperienza di vita con i sintomi invisibili della SM. Queste storie approfondiranno i disturbi più comuni, rendendoli facilmente comprensibili al grande pubblico. Sono le storie della madrina di Aism l’attrice Antonella Ferrari, di Ivan Cottini ballerino che con la danza abbatte le barriere della SM, e di tante persone con SM come Alessandro, Andrea, Clara, Cristina, Francesco, Eleonora, Gianluca, Giuseppe, Ileana, Nevio, Pinda, Rachele e Roberto.

Ciascuno ha portato un pezzo della propria vita, svelando la parte più intima e fragile di sé, donandosi con generosità all’Intelligenza Artificiale per renderla “visibile” a tutti. Per farla conoscere. Le storie delle persone si possono ascoltare attraverso dei podcast pubblicati sul sito www.portraitsm.it.
Ogni episodio è introdotto da Vic e Marisa di Radio Deejay.

La mostra ‘PortrAIts’ prosegue, inoltre, il suo viaggio attraverso l’Italia, dopo il successo ottenuto a Roma, Milano, Bergamo e Firenze. Con 10 pannelli che narrano altrettante storie e sintomi, la mostra sensibilizza l’opinione pubblica sul lato nascosto della SM, messo in evidenza grazie all’aiuto dell’intelligenza artificiale.

Dopo la piazza di Genova in cui ‘PortrAIts’, lo scorso 23 maggio, ha aperto la settimana di informazione sulla SM e dove sarà visibile fino al 31 maggio, ci saranno altre 4 città italiane, Napoli, Varese, Vicenza e Torino, che, in occasione della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla il 30 maggio, ospiteranno la mostra. Inoltre, in accordo con Anci e Unpli, per i prossimi 12 mesi arriverà in altre regioni, in occasione di iniziative locali; sarà presente anche all’interno del G7-Inclusione e Disabilità, che si terrà in Umbria il 14, 15 e 16 ottobre 2024.

L’articolo VIDEO | Aism, ‘PortrAits’ diventa uno spot tv sulla sclerosi multipla proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Correlati

Ilaria Salis: “Il mio impegno a Bruxelles mi spaventa meno del carcere ungherese”

ROMA – “È tutto ancora abbastanza difficile, abbastanza complicato, mi sto un attimo riabituando. Rivedere la mia città e tutte le persone a cui voglio bene è stato un subbuglio emotivo abbastanza potente“. Ilaria Salis, ormai libera e senza...

Tumore al seno e yoga: la pratica che aiuta il recupero fisico

LATINA – “La pratica dello yoga è nata per celebrare insieme a tutto il mondo questa scienza sacra e (in occasione della Giornata Mondiale dello Yoga che si è svolta il 21 giugno presso l’associazione Diaphorà di Latina, ndr)...

Meloni riceve Orban: “Molti punti in comune, da migranti a lotta alla denatalità”

(Adnkronos) - E' durato circa un'ora e mezza il confronto a Palazzo Chigi tra la premier Giorgia Meloni e il primo ministro ungherese Viktor Orban. Al termine del faccia a faccia il presidente del Consiglio, nelle dichiarazioni congiunte...