martedì, Luglio 16, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Ucraina, Vance: “Se vincerà,...

(Adnkronos) - Se Donald Trump vincerà le elezioni, negozierà con la Russia...

Elon Musk pronto a...

(Adnkronos) - Il Ceo di Tesla, Elon Musk intenderebbe versare 45 milioni...

Ventimiglia, frustate ai migranti...

(Adnkronos) - Gli urla di scendere e li prende a frustate. Così...

Omicidio Pierina Paganelli, fermato...

(Adnkronos) - Fermato per l'omicidio di Pierina Paganelli il vicino di casa...
HomeAttualitàUe, Birol (Iea):...

Ue, Birol (Iea): escludere il nucleare non è la strada migliore

Senza avere alternative per piano industriale green deal

Bruxelles, 9 mar. (askanews) – È in atto nel mondo un ritorno all’energia nucleare, e l’Europa dovrebbe pensarci due volte prima di prendere una eventuale decisione di escluderla dai settori che andranno sostenuti nella nuova politica industriale per la transizione verde. E quanto ha affermato in sostanza il direttore esecutivo della Agenzia Internazionale dell’energia (Iea – International energy agency), Fatih Birol, durante una conferenza stampa oggi a Bruxelles, al termine di una riunione della commissione Industria, Energia e Ricerca del Parlamento europeo, a cui ha partecipato, dedicata alle conseguenze energetiche della guerra russa in Ucraina, a un anno dal suo inizio.

Il nucleare è incluso nella lista dei settori che la Commissione Europea proporrà di sostenere nel quadro del suo Piano di politica industriale per il Green Deal (“Net Zero Industry Act”), anche in risposta a un’analoga iniziativa degli Stati Uniti (“Inflation Reduction Act”), che verrà presentato dopo la riunione del collegio dei commissari, martedì prossimo a Strasburgo, secondo quanto risulta da una prima bozza del Piano che circola a Bruxelles. Tuttavia, la decisione sul nucleare, fortemente sponsorizzata dalla Francia, è controversa, e potrebbe essere ostacolata sia in seno al Consiglio Ue che nel Parlamento europeo.

“È in atto un ritorno del nucleare: in Giappone, in Corea, negli Stati Uniti, in Canada, in Cina, in Medio Oriente. Sta ai paesi dell’Ue scegliere quale strada intraprendere” rispetto alle scelte di politica energetica, “ma dal mio punto di vista voltare le spalle nell’Ue al nucleare senza trovare prospettive alternative riguardo ai costi e alle emissioni non è la strada migliore da prendere, in termini di competitività dell’economia europea. Chiedo di pensarci davvero due volte prima di prendere una tale decisione”, ha detto Birol, rispondendo alla domanda di un giornalista.

La commissaria Ue all’energia, Kadri Simson, intervenuta anch’essa alla riunione e alla successiva conferenza stampa al Parlamento europeo, ha risposto alla domanda limitandosi a dire che il nuovo Piano industriale per il Green Deal sarà presentato dalla Commissione la settimana prossima, e che “rispetterà il principio di neutralità tecnologica”.

Correlati

“Dieci milioni di italiani soffrono di occhio secco: casi in aumento tra minori per esposizione a smartphone e tablet”

“Si stima che più di dieci milioni di persone (un italiano su cinque) abbiano sofferto di disturbi oculari riconducibili all’occhio secco (Dry Eye), un disagio vissuto come una vera e propria patologia, al pari dei dolori di una angina...

Innovation Village 2024, l’8 e 9 maggio a Napoli tra sostenibilità, AI e le opportunità per le imprese

Promuovere lo scambio di fabbisogni, idee e conoscenze e co-progettare soluzioni tecnologiche innovative e funzionali attraverso la creazione di circuiti collaborativi fra ricerca e imprese è l’obiettivo di Innovation Village 2024, il network di riferimento del Mezzogiorno in ambito...

Professioni, nel 2023 dall’Odcec Roma quasi mille ore di formazione gratuita in aula

“Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha confermato, anche nel 2023, il proprio impegno nel campo della formazione, offrendo in un anno quasi 1000 ore di formazione in aula gratuita agli iscritti (993)....