martedì, Marzo 5, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Ue, cosa prevede l’accordo...

Accolte eccezioni su obiettivi riuso, restano divieti plastica monouso Bruxelles, 4 mar. (askanews) –...

Calcio, Sarri: “Niente è...

Domani Bayern-Lazio, ritorno degli ottavi di Champions Roma, 4 mar. (askanews) – Proverà a...

Regolamento sugli imballaggi, c’è...

Concluso il negoziato iniziato stamattina, a breve i dettagli Bruxelles, 4 mar. (askanews) –...

Parlamento al voto su...

In commissione alla Camera opposizioni in ordine sparso:Pd a favore, M5s oggi astenuto...
HomeAttualitàLo Storto (Luiss)...

Lo Storto (Luiss) sul Corsera: ChatGPT offrirà ispirazione a chi impara

Il direttore della Luiss sulla paura del nuovo in ambito formativo

Roma, 19 feb. (askanews) – In tempi di paure generalizzate per le nuove tecnologie, in particolare nelle scuole e all’università (ad esempio dell’impatto sull’apprendimento e sull’ecosistema culturale globale delle AI), in un articolo sul “Corriere della Sera” di oggi il direttore generale della Luiss, Giovanni Lo Storto, propone un approccio più ottimista. Ricordando la lunga tradizione (dagli egizi!) della “paura” e delle punizioni corporali inflitte in ambito educativo, non ancora scomparse, ad esempio in ambito legislativo negli Usa, Lo Storto mette il focus della sua analisi sulla paura del nuovo. Paura che ai nostri giorni si appunta sulla tecnologia. Oggi come ieri: “Ogni progresso tecnologico – scrive Lo Storto – dalla stampa a caratteri mobili ai telai meccanici, dal telefono alle automobili è stato dapprima visto come minaccia potenziale da cui difendersi”. Per continuare: “Il vicedirettore del settimanale The Economist, Tom Standage, aveva dimostrato che le maggiori interazioni fra persone suscitano preoccupazioni non diverse da quelle imputate oggi ai video di TikTok agli strabilianti elaborati di ChatGPT”. Passando da un colto argomento storico-culturale a un altro, Lo Storto conclude che: “Ormai sappiamo che avere una calcolatrice sul banco non significa barare, ma utilizzare uno strumento che agevola nel svolgimento dei calcoli senza intaccare le conoscenze e competenze di chi la usa. Così pure siamo tutti concordi nel ritenere i motori di ricerca, come Google, un formidabile strumento (…). Anche strumenti come ChatGPT” saranno ammessi come forme di apprendimento “sostenibili”, “offrendo senso di responsabilità e ispirazione a chi impara”.

Correlati

Milano, Consiglio comunale approva assestamento di bilancio

Finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di euro Milano, 27 lug. (askanews) – Il Consiglio comunale di Milano ha approvato la variazione di assestamento del bilancio 2023. Attraverso la manovra vengono finanziate maggiori spese per oltre cento milioni di...

Meloni: la mafia non ha avuto l’ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...

Mafia, Meloni: non ha avuto ultima parola, si può sconfiggere

“Trent’anni fa Cosa Nostra fece esplodere tre autobombe” Roma, 27 lug. (askanews) – “Nella notte tra il 27 e il 28 luglio di trent’anni fa Cosa Nostra sferrò un altro colpo della sua strategia stragista ed eversiva contro lo Stato,...