martedì, Luglio 16, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Omicidio Pierina Paganelli, fermato...

(Adnkronos) - Fermato per l'omicidio di Pierina Paganelli il vicino di casa...

Caldo estremo sull’Italia, oggi...

(Adnkronos) - Ancora una giornata rovente sull'Italia, colpita da Nord a Sud...

Von der Leyen cerca...

(Adnkronos) - Bocche super cucite in Fratelli d'Italia, ieri, alla vigilia dell'incontro...

Trump sceglie Vance, il...

(Adnkronos) - Donald Trump sceglie il senatore JD Vance come candidato vice...
HomeAutoprodottiLa BEI sostiene...

La BEI sostiene gli investimenti green dell’Università Bocconi con 50 mln di euro

Modernizzare e decarbonizzare l’università

La Banca Europea per gli Investimenti contribuisce con 50 milioni di euro alla modernizzazione e alla decarbonizzazione dell’Università Bocconi di Milano.

Il finanziamento, firmato oggi a Milano dalla vicepresidente BEI Gelsomina Vigliotti e dall’amministratore delegato dell’Università Bocconi Riccardo Taranto, rappresenta i primi 30 milioni di euro del finanziamento complessivo di 50 milioni di euro approvato dalla BEI.

Grazie al finanziamento BEI, gli edifici del campus della Bocconi saranno costruiti, ristrutturati e ammodernati secondo i più alti standard di efficienza energetica, per ridurre le emissioni di CO2 e rendere l’infrastruttura più resistente ai futuri eventi meteorologici estremi.

Inoltre, in linea con l’obiettivo del progetto, di un’università aperta alla città, come già praticato con l’apertura del Bocconi Sport Center, è prevista la costruzione di un nuovo asilo nido per rispondere alle esigenze della comunità universitaria e dei cittadini limitrofi.

Altri spazi accademici, tra cui le residenze studentesche, saranno ristrutturati per supportare il piano di decarbonizzazione delle università milanesi: al termine dei lavori, previsti per la fine dell’anno 2029, questo importante investimento vedrà la ristrutturazione di oltre 58.000 m2 del campus Bocconi.

“Questo finanziamento dimostra l’impegno concreto della BEI e della Bocconi nella promozione dell’innovazione e della sostenibilità ambientale, al fine di creare nuove opportunità accademiche e promuovere lo sviluppo professionale di giovani talenti”- ha dichiarato la Vicepresidente della BEI.

“La BEI è determinata a promuovere la transizione energetica in Europa e questo finanziamento è un passo avanti verso la creazione di campus avanzati dal punto di vista ambientale e una dimostrazione concreta dell’impegno della BEI a sostenere gli obiettivi di REPowerEu”.

“Il nostro obiettivo è migliorare la vivibilità dei nostri campus, garantire spazi didattici e di lavoro di altissima qualità alla nostra comunità di studenti, professori e staff, aprire sempre più porte alla città e diventare attori attivi nella sfida del cambiamento climatico”- ha dichiarato il CEO della Bocconi.

“Per concentrarci sul nostro obiettivo net-zero, tenendo conto della carbon neutrality che vogliamo raggiungere entro il 2025 (emissioni dirette Scope 1 e indirette Scope 2) e includendo altre emissioni indirette chiave, abbiamo già raggiunto alcuni importanti risultati, come l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili solari e geotermiche”.

“Abbiamo raggiunto risultati importanti. Inoltre, il 100% dell’elettricità che acquistiamo da terzi proviene da fonti energetiche rinnovabili con garanzia di origine, consentendoci di raggiungere le emissioni nette zero. Questo nuovo intervento, reso possibile dal finanziamento della BEI, ci permetterà di sviluppare un progetto di campus urbano sostenibile, generando un ulteriore progresso”- ha concluso.

Gli aspetti principali del prestito BEI sono la demolizione e la ristrutturazione di due edifici esistenti (Bocconi 6/8 e Sraffa 11), che renderanno questi edifici più sostenibili dal punto di vista energetico.

Questi due edifici saranno classificati come NZEB (Nearly Zero Energy Building, ossia edifici ad alta efficienza energetica) e punteranno a ottenere la certificazione Leed Platinum. Inoltre, anche il nuovo edificio dell’asilo Bocconi, attualmente in fase di progettazione, avrà elevate prestazioni energetiche.

Il finanziamento annunciato fa parte dell’iniziativa RePowerEu della BEI, che mira a investire altri 30 miliardi di euro nei prossimi cinque anni per stimolare 115 miliardi di euro di investimenti per promuovere una transizione green e ridurre gradualmente la dipendenza dell’Europa dai combustibili fossili.

Giovanni Lombardi Stronati

Immagine di macrovector su Freepik

Correlati

Fare business e valorizzare il patrimonio culturale: ecco le nuove frontiere del turismo

A Napoli dal 5 al 7 giugno conferenza internazionale del progetto europeo di ricerca e innovazione Horizon 2020 Be.CULTOUR Rigenerare e valorizzare il patrimonio culturale, responsabilizzando le comunità locali e potenziando le loro capacità imprenditoriali per co-creare e testare innovazioni...

Imprese, per Harmonic Innovation Group integrazione con EHT Holding

60 milioni di capitali raccolti tra finanziamenti di importanti Operatori e investimenti di privati, imprese e Istituzioni L’Assemblea generale degli azionisti di Harmonic Innovation Group Società Benefit ha approvato la fusione con EHT Holding, Consorzio catanese che riunisce 80 aziende,...

Festa dei Fiori al Decumano del Mare

Lo scorso 25 maggio in via de Marinis al centro storico di Napoli si è consumato l’ennesimo atto di violenza inaudita che ha sconvolto la comunità di questa parte della città che oggi viene riconosciuta come “Decumano del Mare”. Cinque...