martedì, Luglio 16, 2024

News e Investimenti

Breaking News

Caldo estremo sull’Italia, oggi...

(Adnkronos) - Ancora una giornata rovente sull'Italia, colpita da Nord a Sud...

Von der Leyen cerca...

(Adnkronos) - Bocche super cucite in Fratelli d'Italia, ieri, alla vigilia dell'incontro...

Trump sceglie Vance, il...

(Adnkronos) - Donald Trump sceglie il senatore JD Vance come candidato vice...

Biden attacca: “Trump e...

(Adnkronos) - "Ecco l'accordo su J.D. Vance. Parla dei lavoratori. Ma ora,...
HomeAutoprodottiInflazione, ANIR Confindustria:...

Inflazione, ANIR Confindustria: servono misure per scongiurare crisi mense

Situazione sempre più difficile

ANIR Confindustria e l’intero settore della ristorazione collettiva continuano a lanciare l’allarme sul continuo aumento dei prezzi dei prodotti alimentari. Se da un lato i rincari complessivi si sono stabilizzati (+5,4%), dall’altro l’aumento dei prezzi del cosiddetto “carrello della spesa” (+9,4%) resta molto elevato.

Lo riconosce anche l’ANAC, che nella sua ricerca sui servizi di ristorazione nel settore sanitario ha evidenziato come nel 48% dei casi vi sia una discrepanza tra il prezzo reale dei pasti giornalieri e il prezzo di riferimento, che nella maggior parte dei casi supera il 20%.

“Le aziende del settore stanno cercando di far fronte a una crisi che non accenna minimamente a diminuire, nel totale disinteresse del Governo e di molte parti sociali, e cercano di far fronte all’aumento dei costi con le proprie forze, nonostante i prezzi contrattuali siano rimasti invariati nel tempo”.

La situazione è ancora più grave di quella che ha portato ai continui appelli dell’Associazione Nazionale Imprese Ristorazione Collettiva Confindustria.

Da parte del Governo, in particolare del Ministero dell’Impresa e del Made in Italy guidato dal Ministro Urso, è stato dichiarato che “Cominciano ad arrivare le prime risposte sull’ipotesi di una riduzione dei prezzi che coinvolga l’intera filiera produttiva e distributiva, che ANIR Confindustria chiede da tempo”.

“Tuttavia, per contrastare gli effetti dell’inflazione, occorre essere propositivi, riconoscendo che l’associazione ANIR Confindustria lo chiede da diversi mesi”.

Massimo Piacenti, presidente di ANIR Confindustria, afferma: “Riteniamo inoltre che debbano essere riconosciuti gli sforzi fatti finora dalle imprese del nostro settore per sostenere i servizi di base per gli studenti, i pazienti degli ospedali e i lavoratori”.

“Ribadiamo la richiesta già avanzata di convocare un nuovo Tavolo Nazionale della Ristorazione per discutere con tutti gli attori della filiera come procedere per controllare l’inflazione e riconoscere i costi sostenuti finora in un settore socialmente importante come il nostro”.

Ciro Di Pietro

Immagine di Freepik

Correlati

Fare business e valorizzare il patrimonio culturale: ecco le nuove frontiere del turismo

A Napoli dal 5 al 7 giugno conferenza internazionale del progetto europeo di ricerca e innovazione Horizon 2020 Be.CULTOUR Rigenerare e valorizzare il patrimonio culturale, responsabilizzando le comunità locali e potenziando le loro capacità imprenditoriali per co-creare e testare innovazioni...

Imprese, per Harmonic Innovation Group integrazione con EHT Holding

60 milioni di capitali raccolti tra finanziamenti di importanti Operatori e investimenti di privati, imprese e Istituzioni L’Assemblea generale degli azionisti di Harmonic Innovation Group Società Benefit ha approvato la fusione con EHT Holding, Consorzio catanese che riunisce 80 aziende,...

Festa dei Fiori al Decumano del Mare

Lo scorso 25 maggio in via de Marinis al centro storico di Napoli si è consumato l’ennesimo atto di violenza inaudita che ha sconvolto la comunità di questa parte della città che oggi viene riconosciuta come “Decumano del Mare”. Cinque...